PORTOFERRAIO sul versante Ovest dell'Isola d'Elba

PORTOFERRAIO versante Ovest

se vuoi conoscere ed avere informazioni aggiuntive sulle altre località dell'Isola d'Elba:
località dell'Isola d'Elba:
Siete qui → Isola d'Elba → Portoferraio

Portoferraio - Isola d'Elba - Informazioni vacanze Portoferraio

Portoferraio - Isola d'Elba

Portoferraio è il capoluogo dell’Isola d’Elba, situato su uno sperone di roccia e le sue origini fanno risalire all’epoca etrusca o greca.
La leggenda narra che proprio a Portoferraio siano approdati gli Argonauti, guidati da Giasone alla ricerca del Vello d’oro, mentre i ritrovamenti archeologici testimoniano della frequentazione già etrusca e romana dell’isola.
Gli antichi nomi Fabricia e Feraia attribuiti da queste popolazioni alla cittadina, mostrano che ad attirarli in questi luoghi era la straordinaria ricchezza delle miniere dei minerali ferrosi che si lavoravano per costruire le armi da guerra.
Il cuore storico di Portoferraio si conserva nelle stradine dietro il porto, tra piazza Cavour e piazza della Repubblica, nei vicoli e nelle scalinate che conducono alla fortificazioni medicee.
La città medicea serba ancora il ricordo di quando Portoferraio venne ribattezzata Cosmopoli, in onore di Cosimo I de’ Medici che nel 1548 fece ricostruire e fortificare la città rasa al suolo dai saraceni.
Nacquero così, dai progetti degli architetti Camerini e Belluzzi, il Forte Falcone e il Forte della Stella, la Torre della Linguella e solide mura fortificate che resero la cittadina praticamente inespugnabile.
L’altro volto storico di Portoferraio è quello legato alla presenza dell’imperatore Napoleone che qui e nelle immediate vicinanze costruì le proprie residenze e i centri dell’organizzazione del potere.
L’imponente complesso siderurgico di Portoferraio venne smantellato in seguito ai bombardamenti dell’ultimo conflitto mondiale ed attualmente la città è sede della maggior parte degli uffici e dei servizi pubblici e il centro delle principali comunicazioni, ma l’errore più grosso che potreste fare è quello di considerare Portoferraio soltanto un approdo da lasciare in fretta e furia per inoltrarvi alla scoperta dell’isola.
Il capoluogo dell’Elba infatti custodisce tesori di rara bellezza e prima di partire per altri lidi dovreste almeno dedicargli una visita completa. Un itinerario dedicato alla Portoferraio medicea vi condurrà ai Forti Falcone e della Stella, alla Torre della Linguella e alla Chiesa del Santissimo Sacramento, mentre per un tuffo nelle bellezze Napoleoniche dovrete necessariamente partire dalla visita alla Palazzina dei Mulini, lo splendido edificio che simboleggiava la vita pubblica dell’imperatore. Si prosegue con il teatro dei Vigilanti, regalato dall’imperatore alla sorella Paolina, e con la Chiesa della Misericordia, per terminare a Villa San Martino la splendida residenza privata dell’imperatore.
Per integrare il relax marino con il benessere delle terme immettetevi sulla strada che conduce a Cavo e fate una sosta alle Terme di San Giovanni, un vero toccasana per la cura dei dolori reumatici e della pelle, costruite sul luogo di antiche saline e già note agli antichi per la cura degli arti inferiori dei cavalli da corsa.
Oggi si continuano a sfruttare le proprietà benefiche dei fanghi che contengono alghe ricche di iodio e zolfo, usati anche per la composizione di prodotti cosmetici in vendita al pubblico. Dalle terme di San Giovanni la strada prosegue fino ai resti della Villa romana delle Grotte che sorge su un promontorio panoramico da cui si gode la vista di tutta la rada di Portoferraio. Nelle vicinanze del capoluogo merita indubbiamente una visita lo splendido orto botanico annesso al camping Rosselba, che conserva moltissime specie di piante tropicali ed alberi secolari in via d’estinzione.
Il parco nacque per volere di un ricco bavarese, abbandonato per lungo tempo, fu riscoperto e restaurato da una giovane botanica nel 1985.
Lungo la strada che conduce a San Martino si trova invece la cosiddetta Valle delle Ceramiche, un’oasi verde di 10.000 metri quadrati che raccoglie una ventina di opere d’arte monumentali in ceramica: il sito si trova all’interno del podere di un privato per volontà del pittore elbano Italo Bolano ed ospita l’International Art Center dove ogni estate si ritrovano artisti e pubblico per incontrarsi, discutere e lavorare.
É attivo anche un centro didattico con laboratori di pittura, ceramica e lavorazione dei metalli.
FOTO di PORTOFERRAIO
Trascorri le vacanze a Portoferraio: visita la pagina delle offerte per Hotel Portoferraio